Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto

Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto

roma tour a piedi nel quartiere del ghetto - Ghetto 1200x480 - Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto

Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto

Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto

Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto inizia nell’area del Ghetto ebraico di Roma che si trova tra il fiume Tevere, Piazza Venezia e Piazza Navona. Esso comprende strade strette e piccole piazze lastricate con piccole pietre di lava nera caratteristici chiamate San Pietrini. Mentre si cammina intorno a questa zona tranquilla è possibile vedere le fontane, i palazzi, le chiese, i resti romani, antiche botteghe e stile tipico romano, ristoranti Kosher.
Il Ghetto Ebraico è una delle zone più antiche e più interessanti di Roma, dove è ancora possibile sperimentare il vero carattere giudeo-romano e l’antico folklore.
Con Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto la passeggiata inizia dalla Sinagoga, eretta tra il 1899-1904 ed è caratterizzata da uno stile denominato “assiro-babilonese”. Si può visitare entrando dal Museo Ebraico, che si trova nel seminterrato e racconta la storia della più antica comunità ebraica del mondo, al di fuori della Terra Santa : la Comunità Ebraica di Roma.

Le visite guidate ufficiali Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto possono essere organizzate contattando [email protected]

Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto roma tour a piedi nel quartiere del ghetto - Ghetto Portico dOttavia Medium 300x199 - Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto

Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto

Continuando la passeggiata di Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto verso Via del Portico D’Ottavia, una volta “Via Rua”, vedrete subito i resti romani del mercato del pesce antico sito storico e la bellissima architettura del Teatro Marcello o Teatro di Marcello, le tre alte colonne che sono sopravvissute dal Tempio di Apollo Medicus (costruita nel 433 a.C), e le rovine del Tempio di Bellona (costruito nel 236 a.C, dedicato al dio della guerra).
Nel XVI secolo un palazzo è stato costruito dalla potente famiglia Orsini nelle grotte del teatro.
Anche se il teatro è stato commissionato da Giulio Cesare, fu inaugurato da Augusto solo nel XI secolo a.C. e dedicato alla memoria del nipote Marcello (figlio di Ottavia), che è morto all’età di 19 anni.
Come molti antichi edifici della città, anche questo fu saccheggiato e il suo marmo usato per ripristinare nuovi palazzi e chiese.
Proseguendo Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto per Via del Portico D’Ottavia, dove dal 1556 in poi sotto la potenza papale di Papa Paolo IV, gli ebrei di Roma furono separati e trasferiti. E’ ancor oggi un luogo di incontro per la comunità ebraica.
Le pareti del Ghetto furono abbattute nel 1888. La strada prende il nome dal grande quadriportico di Ottavia, che in origine aveva circa 300 colonne, incorporando i templi di Giove e Giunone (23 d.C.).
Secondo lo scrittore latino Plinio, prima del Portico D’Ottavia, c’era un altro edificio costruito lì da Quinto Cecilio (146 a.C.), pieno di statue greche che rappresentavano i generali di Alessandro Magno .
Il Ghetto di Roma nel 755 d.C. ancora ben conservato, è diventato meta turistica, proseguiamo visitando il monumentale ingresso della Chiesa di Sant’Angelo in Pescheria (Sant’Angelo del mercato del pesce). In questa chiesa dal 1584 gli ebrei furono costretti ad ascoltare una cerimonia cristiana ogni Sabato. Dal XII secolo il portico è stato utilizzato come un mercato del pesce, da qui il nome della chiesa, in Pescheria.
Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto prosegue tornando alla Via del Portico D’Ottavia, dirigendosi verso la fine, lungo la strada a destra al numero civico 13 troverete Palazzo dei Fabi, un edificio del XV secolo, con uno dei cortili interni meglio conservati che è possibile trovare a Roma e che ancor oggi mantiene la sua loggia originale.
Nell’ultimo blocco di edifici, dove la strada diventa più ampia, si trova la casa di Manlio Laurentius (1468) con una grande scritta, la sua facciata è decorata con antichi frammenti scultorei, tra cui un sarcofago con il ritratto delle polveri dei morti. Accanto a questo edificio si trova il Palazzo Costaguti e la sua piccola cappella dove la chiesa romana ha cercato di convertire gli ebrei.

Qui potete trovare un’ottima, anche se un po’ piccola panetteria ebraica, un punto di incontro per la comunità ebraica, dove è possibile degustare i biscotti speciali da forno direttamente dal forno caldo.

Proseguendo Roma tour a piedi nel quartiere del Ghetto da Via del Portico D’Ottavia, a piedi lungo Via della Regimella, si passa lungo edifici, di non meno di 6 piani con bassi soffitti che erano tipici del vecchio Ghetto, offrendo al turista la possibilità di raggiungere Piazza Mattei.
Affacciato su una piccola piazza, è il Palazzo Costaguti, affreswcato da Guercimo e Palazzo Mattei (XVI-XVII secolo), il cortile con una doppia loggia e scala decorata da busti colossali di romani, statue, sarcofagi, cimeli antichi, tutti in ottime condizioni è uno dei luoghi più curiosi della città.
Le chiese di Santa Maria in Campitelli e Santa Caterina dei Fumari, i Palazzi di Albertoni e Capizucchi sono altri gioielli di questa tranquilla zona residenziale e monumentale, dove è ancora possibile trovare lo spirito di Roma Antica.

 

 

[[[["field5","equal_to","Booking"]],[["show_fields","field7"]],"and"]]
1

Invia la tua richiesta

Nomeyour full name
Telefonoyour full name
Data del Tourof appointment
Cosa vuoi visitare?more details
0 /
Previous
Next
FormCraft - WordPress form builder
Italiano